La donazione

Ci sono vari tipi possibili di donazione del sangue: sangue intero, plasma, multicomponent, piastrine.

La donazione di sangue intero è la più comune. Il donatore attende il proprio turno in sala di attesa e, quando viene chiamato, si sottopone alla donazione di 450 ml di sangue intero.
Il tempo impiegato per la donazione è di circa 10 minuti. Il sangue intero raccolto può essere frazionato (alla bisogna) nei suoi componenti (plasma e piastrine per esempio), ma tale suddivisione non è molto efficiente: per ottenere l'equivalente di una sacca di plasma, occorrono 3 sacche di sangue intero, mentre per ottenere una dose di concentrato piastrinico, addirittura 6.
Ecco che le 2 tipologie di donazione di sangue già diviso nei suoi componenti acquistano valore anche in termini di efficienza.

La donazione di plasma (600 ml) è fatta su appuntamento, visto che necessita di un macchinario particolare. Il sangue viene prelevato, separato mediante centrifuga e poi la parte rossa (globuli rossi), re-immessa in vena assieme ad una soluzione fisiologica, mentre il plasma viene accantonato nell'apposita sacca. Il tempo impiegato per la donazione è di circa 40 minuti.

Infine la donazione multicomponent, che è una via di mezzo tra le 2 precedenti. Vengono infatti prelevati circa 450 ml di plasma e 250 ml di sangue intero (o di concentrato piastrinico, a seconda del tipo di richiesta impostata). Anche questa donazione necessita di appuntamento, visto che ha bisogno di un macchinario particolare. Il tempo impiegato per la donazione è di circa 25 minuti.

La donazione viene fatta con kit monouso sterili, per una assoluta sicurezza del donatore. Prima di donare sangue ti verrà richiesto di riempire un questionario sulla tua salute e di sottoporti ad una semplice visita medica. Se stai prendendo medicinali puoi essere sospeso dalla donazione per un periodo variabile a seconda del tipo di medicinale usato. Una sospensione può essere necessaria anche per i vaccini, gli interventi chirurgici e la gravidanza. Per evitare il rischio di trasmissione di malattie tropicali al ricevente, il donatore deve essere uscito da almeno un anno dai Paesi endemici per queste malattie.

Per salvaguardare la salute del ricevente il Centro Trasfusionale ha bisogno di garantire la rintracciabilità del donatore e di essere sicuro della sua identità, nel totale rispetto della sua privacy. Per queste ragioni, per donare sangue, se non sei in possesso di un codice fiscale italiano, devi presentare il Permesso di soggiorno o il Modello STP (Straniero Temporaneamente Presente) per l’assistenza sanitaria temporanea. Tutti questi dati personali sono per il solo uso interno dell’Ospedale e non possono essere mostrati a nessuno, nel rispetto della donazione anonima.

<< Prima della donazione

Dopo aver donato >>